fbpx

Il fascino intramontabile della carta da parati.

La carta da parati è nata negli anni settanta per ridare eleganza agli ambienti del tempo. Attualmente è tornata ad essere di moda soprattutto nella progettazione degli interni. In commercio se ne possono trovare diverse tipologie, capaci di personalizzare un ambiente in maniera semplice e veloce. Oltre all’estetica, possono avere anche un aspetto funzionale, infatti vengono utilizzate per dare profondità agli spazi o semplicemente per delimitare una zona dall’altra senza creare divisori. La loro semplicità rende questo prodotto unico da inserire in un’ambiente sia privato, come quello domestico, che commerciale. Attualmente ci sono diverse tipologie: carte da parati di carta, carte da parati in fibra naturale, carte da parati in vinile e carte da parati in “tessuto”. Analizzando quelle più vendute, i modelli più utilizzati sono quelli in vinile e quelli in “tessuto”. La prima tipologia viene prodotta con materiale plastico, chiamato appunto vinile. E’ la carta da parati più utilizzata per le sue caratteristiche infatti è lavabile, il colore non si altera nel tempo ma soprattutto si possono creare molte finiture anche in rilievo. La seconda è formata da miscele di cellulosa e tessuto, i vantaggi di questo prodotto sono l’aspetto naturale (perchè sembra un vero e proprio tessuto), è lavabile ma soprattutto è traspirante . Oltre al prodotto, negli anni sono cambiati anche gli stili che queste rappresentano. Quelli più diffusi sono:

– L’ Urban Jungle: Queste carte da parati rappresenta foglie, fiori, animali e piante che richiamano la giungla. Questo prodotto è sicuramente molto particolare e adatto a chi vuole rendere l’ambiente unico.

-Geometrico: Riproducono fantasie geometriche di tutte le forme. Sia colorate che in bianco e nero, queste carte da parati, vanno molto bene in ambienti minimal e moderni in quanto accentuano le linee essenziali.

In commercio si trovano un’infinità di texture, ma per chi lo desidera, c’è la possibilità di stampare fantasie con disegni a proprio gusto, rendendo così l’ambiente ancora più unico e personale.

Consiglio di far posare questo prodotto da installatori professionisti, per non avere spiacevoli sorprese. Per chi avesse un pò più di manualità, oltre ad una buona colla, consiglio di verificare che la parete su cui la si applica sia il più possibile pulita, asciutta e liscia. I prezzi possono variare a seconda del tipo di finitura ma anche dalla texture che viene disegnata, arrivando così a costare anche 70-80 €/m2.

Il mio consiglio è quello di trovare sempre il giusto compromesso tra praticità, estetica e funzionalità, infatti per il mio living ho scelto una carta da parati in vinile che si adatta molto bene al mio gusto personale.


Prodotti consigliati e link utili

Hai bisogno di un consiglio? Contattami, insieme sceglieremo quella giusta.